Ritorna ad una visualizzazione normale
 

Dematerializzazione Ricetta Rossa

Invia ad un amico
stampa
 

Cambia colore, aumenta il valore! La ricetta rossa diventa digitale… e basta il promemoria bianco

Dematerializzazione Ricetta Rossa

Cambia colore

Dal 1 aprile 2015 anche le prescrizioni di esami e visite specialistiche diventano digitali. Come già avvenuto a settembre 2014 per le prescrizioni farmaceutiche, un promemoria bianco sostituisce la ricetta rossa. Per gli assistiti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona non cambia nulla. Dal medico prescrittore l’utente riceve un promemoria stampato su carta bianca, al posto della consueta ricetta rossa. Con tale promemoria il cittadino potrà chiamare telefonicamente o recarsi allo sportello di prenotazione, oppure al punto di erogazione per ricevere la prestazione richiesta.

Grazie al percorso di digitalizzazione della sanità regionale scompare la ricetta rossa. Un collegamento telematico tra medici prescrittori, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Regione e Ministero dell’Economia, offre un nuovo sistema, in linea con le norme regionali e nazionali in materia, e l’occasione di migliorare il servizio direttamente al cittadino.

Il promemoria bianco, contiene i dati identificativi della ricetta digitale (numero di ricetta elettronica e codice fiscale) necessari per l’erogazione della prestazione sia essa una visita specialistica, un esame diagnostico o di laboratorio, oppure del farmaco.

Attenzione: una volta prenotata una prestazione in una delle aziende sanitarie od ospedaliere della Regione non è più possibile utilizzare il promemoria per una seconda prenotazione in un’altra struttura. Qualora il cittadino desiderasse cambiare la data o la sede della prestazione deve cancellare la prima prenotazione. In caso di impossibilità di eseguire l'esame o di sottoporsi alla visita prenotata, è indispensabile disdire al più presto la prenotazione. In caso di mancata disdetta, l'utente è tenuto comunque al pagamento del ticket, anche se esente. La disdetta aiuta il Sistema Sanitario Regionale ad aumentare la disponibilità di visite e/o esami, contribuisce ad accorciare i tempi di attesa e migliorare il servizio erogato, evitando uno spreco di risorse pubbliche.

Aumenta il valore

Il processo di digitalizzazione della ricetta rossa garantisce agli assistiti della Regione Veneto e - quindi anche dell’AOUI di Verona - maggiore sicurezza, tempi più rapidi nell’erogazione dei servizi e contenimento della spesa sanitaria e farmaceutica.
Si tratta del primo passo per la costruzione del Fascicolo Sanitario Elettronico regionale degli assistiti, cioè l’insieme dei dati e documenti digitali relativi alla salute di ciascun cittadino. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona sta realizzando l’iniziativa della Regione Veneto in collaborazione con Arsenàl.IT, consorzio per la sanità digitale di tutte le ULSS e aziende ospedaliere pubbliche venete. Il progetto Fascicolo, attraverso una complessiva riorganizzazione dei sistemi informativi sanitari di ogni azienda, rivoluzionerà i servizi di cura al cittadino, garantendo una assistenza sociosanitaria più efficiente, efficace e sostenibile.

Clicca la tua salute!

Vuoi collaborare anche tu alla costruzione del Fascicolo Sanitario Elettronico regionale, condividendo idee, opinioni e proposte per la sanità del futuro?
Invia la tua disponibilità all’indirizzo cliccalatuasalute@consorzioarsenal.it

Per saperne di più

Scopri cos' è Arsenàl.IT

Progetto Fascicolo Elettronico regionale

Dematerializzazione Ricetta Rossa Cambia il colore, aumenta il valore!

Invia ad un amico
stampa