Ritorna ad una visualizzazione normale
 

Guida al buon uso del sangue

Invia ad un amico
stampa
 

Presso l‘Azienda Ospedaliera di Verona è attivo dal 20 marzo 1996 il Comitato per il Buon Uso del Sangue

Guida al buon uso del sangue

Presso l‘Azienda Ospedaliera di Verona è attivo dal 20 marzo 1996 il Comitato per il Buon Uso del Sangue, i cui compiti e funzioni sono definiti da specifico DM del 1 settembre 1995. Secondo le indicazioni normative il Comitato per il Buon Uso del Sangue nella primavera del 1997 ha provveduto ad emettere il manuale - IL BUON USO DEL SANGUE -LINEE GUIDA TECNICHE ED ORGANIZZATIVE DI TERAPIA TRASFUSIONALE“, linee guida che costituiscono a tutti gli effetti il riferimento scientifico ed operativo per l‘attività trasfusionale all‘interno dell‘Azienda Ospedaliera di Verona, venendosi a configurare anche dal punto di vista giurisprudenziale come le Leges Artis di terapia trasfusionale aziendali. Le Linee Guida, ancorché datate, mantengono ancora piena validità da un punto di vista scientifico, etico ed organizzativo: vengono sottoposte a periodica rivalutazione, ed è già prevista nel corso dell‘anno 2007 una specifica revisione dei criteri di appropriatezza clinica in esse comprese. Il presente documento, senza modificare la sostanza dei flussi operativi, delle registrazioni, dei criteri di tracciabilità, delle indicazioni volte a garantire sicurezza, appropriatezza, tracciabilità lungo tutto il processo trasfusionale, è mirato a puntualizzare e meglio dettagliare alcuni aspetti procedurali, in particolare nell‘ambito dei criteri di controllo, di registrazione e di tracciabilità.

Il Comitato per il Buon Uso del Sangue ha adottato e propone all’attenzione dei Medici dell’Azienda le Raccomandazioni sul corretto utilizzo degli emocomponenti e dei plasma derivati, edito nel 2008 dalla Società Italiana di Medicina Trasfusionale e di Immunoematologia.

Corso "PROGETTO TRASFUSIONE SICURA" 2013/2014

Relazioni: