Ritorna ad una visualizzazione normale
 

Avviso di mobilità volontaria per n. 1 posto di Dirigente delle Professioni Sanitarie - Prot. n. 1574/2019 - Repertorio n. 1/2019

Invia ad un amico
stampa
 
Scadenza: 09/02/2019
Testo

Bando di Avviso Pubblico, di mobilità volontaria, per

n. 1 posto di Dirigente delle Professioni Sanitarie

 

Bando Prot. n. 1574 del 10/01/2019

Repertorio avvisi di mobilità n. 1/2019

 

S C A D E N Z A 09/02/2019

 

Colloquio: venerdì 22 febbraio 2019 ore 9.30 presso la Direzione Sanitaria dell'A.O.U.I. - Verona, Piazzale Aristide Stefani, 1 - 37126 Verona, 1° piano Padiglione 10.

 

In esecuzione della deliberazione n. 19 del 10/01/2019, è indetto avviso pubblico di mobilità, per n. 1 posto di Dirigente delle Professioni Sanitarie, afferente alle classi di lauree magistrali in scienze infermieristiche ed ostetriche.

 

1

REQUISITI GENERALI

Possono partecipare all’avviso i dipendenti:

 

a) in servizio a tempo indeterminato presso Enti del Servizio Sanitario Nazionale inquadrati nel profilo Dirigente delle Professioni Sanitarie, che abbiano superato il periodo di prova, in possesso della laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche e dell'iscrizione all'OPI della Provincia di residenza;

b) in possesso dell’idoneità incondizionata e totale alle funzioni/mansioni da svolgere previste dal profilo richiesto;

c) in possesso del nullaosta preventivo dell’azienda di appartenenza (da produrre il giorno del colloquio);

Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti di cui ai punti a) e b) comporta la non ammissione all’avviso.

 

2

REQUISITI SPECIFICI (di valutazione in sede di colloquio)

-) assolvimento dell'obbligo formativo ECM;

-) esperienza maturata come Dirigente delle Professioni Sanitarie.

 

Il possesso dei requisiti deve essere documentato sul curriculum inviato insieme alla domanda.

 

 

3

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

La mobilità è disciplinata dalle seguenti fonti normative:

  • art. 30 del D.lgs 165/01 e successive modificazioni e integrazioni:n particolare ai sensi del comma 2-bis le amministrazioni “….. devono attivare le procedure di mobilità di cui al comma 1, provvedendo in via prioritaria, all’immissione in ruolo dei dipendenti, provenienti da altre amministrazioni, in posizione di comando o di fuori ruolo, appartenenti alla stessa area funzionale, che facciano domanda dio trasferimento nei ruoli delle amministrazioni in cui prestano servizio…..”

  • art. 20 del C.C.N.L. del 08.06.00 (per la Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa).

  

4

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: TERMINI E MODALITA'

I candidati interessati presentano la propria domanda ESCLUSIVAMENTE per via telematica tramite il seguente modulo che dovrà essere:

 

  • compilato direttamente sul sito internet in via informatica al fine dell’iscrizione al colloquio allegando altresì un curriculum;

  • scaricato e presentato il giorno del colloquio datato e firmato.

Il candidato, con la sottoscrizione della domanda di partecipazione, accetta tutte le indicazioni del bando e consente espressamente il trattamento dei dati personali finalizzato alla gestione delle procedure concorsuali, nel rispetto del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.i..

 

Si sottolinea che ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e s.m.i., l’Amministrazione procederà ad idonei controlli, anche a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese nel format. Qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, fermo restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445 del 28.12.2000 e s.m.i, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera; tale dichiarazione inoltre, quale dichiarazione mendace è punita ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e nei casi più gravi il giudice può applicare l’interdizione temporanea dai pubblici Uffici.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, la rettifica non è consentita.

 

5

AMMISSIONE CANDIDATI, RESPONSABILI DELLA VALUTAZIONE

L’elenco dei candidati ammessi sarà pubblicato 5 giorni prima della data del colloquio sul sito aziendale. L’eventuale esclusione verrà comunicata agli interessati anche per raccomandata.

Responsabili della valutazione sono il Direttore Sanitario e la Responsabile del Servizio Professioni Sanitarie.

 

6

MODALITA’ DI ESPLETAMENTO

L’Avviso di mobilità si svolge attraverso una valutazione del curriculum dei candidati richiedenti e a seguito di un colloquio conoscitivo e valutativo della professionalità degli aspiranti alla mobilità ed in particolare della corrispondenza / aderenza della stessa rispetto al profilo richiesto dal bando di mobilità.

Vige la completa insindacabilità dell’assenso che è correlato alle esigenze dell’Azienda, sotto la diretta responsabilità dei soggetti che lo rilasciano e che impronteranno i colloqui personali al riconoscimento della professionalità specifica in relazione con le esigenze dei Servizi da loro diretti.

I responsabili della valutazione possono avvalersi di test (anche scritti) teorico/pratici e/o quiz (anche a risposta sintetica) finalizzati alle valutazioni di cui al punto precedente.

I test/quiz di cui al punto precedente verranno valutati senza indicazione di alcun punteggio ma esclusivamente con rispettivi commenti diretti ad indicare la maggiore/minore corrispondenza dell’esperienza acquisita e dimostrata dai candidati rispetto al profilo indicato nel bando: i responsabili della valutazione si esprimeranno pertanto, in merito ad ogni singolo candidato, con l’indicazione del proprio parere FAVOREVOLE O NON FAVOREVOLE rispetto alle singole domande di mobilità con l’indicazione della specifica motivazione in merito;

Nel caso in cui i candidati che conseguono una valutazione favorevole alla mobilità siano un numero superiore rispetto al numero di posti disponibili, i responsabili della valutazione predispongono un ELENCO in ORDINE DI PREFERENZA. Tale elenco potrà essere utilizzato dall’A.O.U.I. al fine della copertura di ulteriori posti resisi vacanti successivamente all’indizione della procedura.

 

7

DISPOSIZIONI PER I CANDIDATI

Il giorno del colloquio i singoli candidati, interessati all’avviso di mobilità e che si sono iscritti in via telematica, dovranno presentarsi nella sede e nell’ora indicati muniti di:

- documento di riconoscimento valido;

- fotocopia dello stesso;

- copia del modello di domanda stampato e firmato;

- curriculum firmato;

- nullaosta preventivo rilasciato dall’Azienda di appartenenza;

- idoneità incondizionata e totale alle funzioni/mansioni da svolgere previste dal profilo richiesto rilasciata dal medico competente dell’azienda di appartenenza..

La mancata presentazione al giorno del colloquio equivale a rinuncia e al candidato non verrà inviata nessun’altra comunicazione ulteriore.

 

8

ESITO DEL COLLOQUIO E COMUNICAZIONE AI CANDIDATI

L’esito del colloquio viene pubblicato sul sito aziendale dopo l'approvazione del relativo provvedimento. Il parere non favorevole al trasferimento viene comunicato agli interessati mediante raccomandata a/r.

 

9

ARCHIVIAZIONE DOCUMENTAZIONE

In caso di parere NON favorevole le dichiarazioni presentate dai partecipanti verranno archiviate in forma elettronica con eliminazione del materiale cartaceo.

 

10

DOMANDE PRESENTATE FUORI PROCEDURA

L’A.O.U.I. di Verona non accoglie domanda di mobilità presentate al di fuori della procedura sopra descritta.

 

11

INSERIMENTO DEI VINCITORI E ULTERIORI ASSUNTI MEDIANTE SCORRIMENTO “GRADUATORIA”

L’A.O.U.I. in sede di comunicazione del proprio assenso alla mobilità, si riserva la facoltà di indicare un termine massimo per la presa servizio compatibile con le esigenze dell’U.O.C. interessata all’inserimento della nuova unità e comunque non superiore a 3 mesi oltre la fruizione delle ferie maturate e non ancora godute dagli interessati.

L’A.O.U.I., nella stessa lettera di assenso al trasferimento, si riserva la facoltà di comunicare agli interessati che, decorso il termine di cui sopra, non dar corso al trasferimento.

L’A.O.U.I. si riserva la facoltà di sottoporre i candidati risultati idonei a visita pre-assuntiva;

 

12

VALIDITA’ DELL’ELENCO

La durata di validità dell’elenco degli idonei segue la normativa specifica per quanto riguarda la validità delle graduatorie concorsuali.

L’Azienda si riserva la piena facoltà di prorogare, sospendere, modificare o revocare il presente avviso ove ricorrano motivi di pubblico interesse escludendo per i partecipanti qualsiasi pretesa o diritto.

 

Per informazioni rivolgersi all’Area Reclutamento del Personale del Servizio Personale dalle ore 10.00 alle ore 12.00 – sabato e festivi esclusi – Tel. 045/8121664–1636 o consultare il sito aziendale www.aovr.veneto.it.

 

 

Il Direttore dell'U.O.C. Gestione Risorse Umane

Personale Universitario in convenzione

e rapporti con l'Università

Dott.ssa Laura Bonato