Ritorna ad una visualizzazione normale
 

Ricoveri

Invia ad un amico
stampa
 

L'assistenza ospedaliera in regime di ricovero è finalizzata alla diagnosi ed alla cura delle malattie che richiedono interventi medici e/o chirurgici e/o riabilitativi che non possono essere offerti in regime ambulatoriale o a domicilio.


L'assistenza ospedaliera al paziente ricoverato comprende:

  • prestazioni mediche;
  • assistenza infermieristica;
  • atti e procedure diagnostiche, terapeutiche e riabilitative idonee al tipo di patologia in atto.

 

 

TIPOLOGIA DEI RICOVERI

Ricovero d'urgenza ed emergenza

Il ricovero urgente del paziente avviene attraverso il Servizio di Pronto Soccorso ed Accettazione Medica dell'Ospedale Borgo Trento e dell'Ospedale Borgo Roma (vedasi anche il capitolo "Il Servizio di Pronto Soccorso ed Accettazione Medica").
La proposta di ricovero può essere avanzata dal Medico di Medicina Generale o dalla Guardia Medica con apposita documentazione che viene presentata dal paziente al medico di Pronto Soccorso.
Spetta al medico di guardia del Servizio di Pronto Soccorso ed Accettazione Medica effettuare ogni valutazione rispetto all'indicazione di ricovero anche avvalendosi di consulenze specialistiche di altre unità operative e servizi dell'Ospedale.

 

Ricovero ordinario o programmato

Il ricovero non urgente avviene di consueto su consiglio del medico specialista secondo le modalità sotto riportate:

  • dopo che il paziente sia stato sottoposto a visita ambulatoriale divisionale;
  • per effettuare controlli programmati dopo precedente ricovero;
  • su richiesta del medico curante;
  • su richiesta di altra struttura sanitaria;
  • dopo precedente ricovero in Day Hospital.


Affinché siano iniziate le pratiche di ricovero non urgente in regime programmato o ordinario, il paziente deve essere dotato dell'apposito foglio di richiesta di ricovero recante la firma del medico dell'unità operativa che prescrive il ricovero e la data del giorno presunto del ricovero.
L'accesso al ricovero ordinario avviene in base alla valutazione clinica della gravità della patologia da cui è affetto il paziente.
A parità di gravità, il criterio determinante per l'accesso al ricovero ordinario è l'ordine cronologico di inserimento del paziente nel registro di prenotazione.

 

Ricovero in regime di "Dozzinante Alberghiero"

Dopo visita ambulatoriale o dopo accordi tra il medico curante ed il medico ospedaliero, l'utente può segnalare il proprio desiderio di essere ricoverato in regime di dozzinante alberghiero, vale a dire usufruendo a pagamento di camere di degenza con maggiore comfort.
Per tale evenienza è fondamentale il contatto tra l'utente e il/la caposala dell'unità operativa dozzinanti per chiarire le modalità e i tempi di ricovero, per essere iscritti nel registro delle prenotazioni e per indicare il tipo di trattamento alberghiero scelto.
Per quanto riguarda il ricovero in regime dozzinante alberghiero è d'obbligo segnalare che tale modalità di ricovero non può essere di carattere urgente e quindi avviene normalmente su prenotazione.
Le tariffe dozzinanti complessive di oneri fiscali, relative a ciascuna giornata di ricovero sono regolamentate da delibere dell'Azienda.



QUOTA GIORNALIERA IN REGIME DI PARTICOLARE TRATTAMENTO ALBERGHIERO A PAGAMENTO

 


Dati aggiornati all' 1/10/02
Si ricorda che le tariffe delle prestazioni non comprese nel Tariffario della Regione Veneto, ma erogate dall'Azienda Ospedaliera, possono essere a carico del cittadino.

I CLASSE - € 169,00
Camera ad un posto letto di degenza climatizzata, con disponibilità di letto per l'accompagnatore, servizi igienici indipendenti, telefono e televisore.
Versamenti anticipati, sia all'atto del ricovero sia alla scadenza di ogni 10 giorni di degenza, per la somma di € 500,00

II CLASSE - € 124,00
Camera ad un posto letto di degenza, con disponibilità di letto per l'accompagnatore, servizi igienici indipendenti e telefono.
Versamenti anticipati, sia all'atto del ricovero sia alla scadenza di ogni 10 giorni di degenza, per la seguente somma: € 500,00

III CLASSE - € 73,00
Camera a due posti letto di degenza con servizi igienici indipendenti e telefono.
Versamenti anticipati, sia all'atto del ricovero sia alla scadenza di ogni 10 giorni di degenza, per la seguente somma: € 250,00

IV CLASSE - € 73,00
Camera ad un posto letto di degenza con disponibilità di letto per l'accompagnatore senza servizi igienici indipendenti.
Versamenti anticipati, sia all'atto del ricovero sia alla scadenza di ogni 10 giorni di degenza, per la seguente somma: € 250,00

V CLASSE - € 45,00
Camera a due posti letto di degenza senza servizi igienici indipendenti.
Versamenti anticipati, sia all'atto del ricovero sia alla scadenza di ogni 10 giorni di degenza, per la seguente somma: € 250,00
Inoltre le tariffe relative al vitto ed alloggio per l'eventuale accompagnatore sono le seguenti:
Pernottamento con prima colazione € 28,00
Pasto singolo (pranzo o cena) € 8,00

 

Ricovero nel reparto Dozzinanti in regime di "Libera professione"

Dopo la visita ambulatoriale (effettuata non necessariamente in libera professione), il paziente segnala il proprio desiderio di essere ricoverato in regime di libera professione, vale a dire scegliendo il medico curante nell'ambito dell'équipe, dietro pagamento delle tariffe previste. Anche per questa modalità di ricovero è d'obbligo segnalare che essa non può essere di carattere urgente e quindi avviene normalmente su prenotazione. Al paziente viene consegnato un preventivo di spesa da sottoscrivere.

 

Ricovero programmato a ciclo diurno (Day Hospital)

Si tratta di una forma di ricovero che non prevede il pernottamento presso l'Ospedale.
L'accesso al Day Hospital avviene secondo l'ordine cronologico di inserimento del paziente nel registro di prenotazione per un ben definito problema clinico per il quale il paziente necessita di prestazioni complesse da concentrare in una sequenza ravvicinata di atti diagnostici/terapeutici. Il ricovero non può avere carattere d'urgenza e, quindi, può avvenire solo ed esclusivamente in modo programmato.

 

 

Chirurgia di giorno (Day Surgery)

Gli interventi erogati in regime di ricovero diurno (Day Surgery) sono riservati a pazienti con quadri clinici più complessi rispetto a quelli normalmente trattati in ambulatorio; le caratteristiche del paziente e dell'intervento praticato consentono la dimissione del paziente entro alcune ore dall'atto operatorio, senza necessità di pernottamento. In Day Surgery vengono praticati solo interventi in regime di ricovero programmato.

 

 

Ricovero per interruzione volontaria della gravidanza

In ottemperanza alla legge n° 194 del 25.05.1978, è possibile effettuare l'Interruzione Volontaria di Gravidanza (I.G.V.) sia presso l'Ospedale Borgo Trento che presso l'Ospedale Borgo Roma.

 

Ospedale Borgo Trento

La richiesta di intervento può essere effettuata direttamente dall'interessata presso la Segreteria della unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dove viene fissato un appuntamento con il medico specialista ginecologo della Divisione che precede la prenotazione del ricovero.

 

Ospedale Borgo Roma

La prenotazione del ricovero può essere effettuata direttamente dall'interessata rivolgendosi alla caposala della Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia producendo l'opportuna certificazione (prevista dalla legge) rilasciata da un medico.

 

 

INFORMAZIONI UTILI PER IL RICOVERO

Accettazione del paziente ricoverato

Al momento del ricovero è necessario procedere alla registrazione amministrativa dello stesso presso l'Ufficio Accettazione Amministrativa, che si occupa degli adempimenti amministrativi relativi a tutti i ricoveri (urgenti, ordinari ed in regime diurno). L'Ufficio apre la cartella clinica e rilascia il certificato di ricovero.

Ospedale Borgo Trento

L'Ufficio è situato presso il piano terra del monoblocco servizi (Pronto Soccorso) di fronte all'ingresso principale dell'ospedale.
E' aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 18.00 e il sabato dalle ore 7.30 alle ore 13.00. Per informazioni telefoniche: 045 8122239.

 

Ospedale Borgo Roma

Al momento del ricovero è necessario recarsi direttamente al reparto preposto.

I documenti necessari per il ricovero

Per consentire l'accettazione in Ospedale è necessario avere:
- la tessera sanitaria personale;
- un documento di riconoscimento (per gli stranieri, se cittadini della Comunità Europea è necessario il passaporto e/o la carta d'identità; se cittadini extra comunitari il passaporto e il permesso di soggiorno);
- il Codice Fiscale.
E' molto importante portare con sé eventuali cartelle cliniche di ricoveri precedenti, tutti gli esami medici e gli accertamenti diagnostici già eseguiti e comunicare ai medici notizie relative ai farmaci assunti a domicilio.

 

Cosa portare in ospedale

Vengono assegnati a ciascun malato oltre al posto letto, un armadietto ed un comodino per riporre il vestiario e gli oggetti di uso personale. Poiché le dimensioni di questi arredi sono limitate, è necessario ridurre all'essenziale il bagaglio personale. Non vengono forniti gli asciugamani e quanto necessario all'igiene personale. Si consiglia, inoltre, di non tenere con sé durante il ricovero in Ospedale oggetti di valore o denaro.
L'Azienda Ospedaliera di Verona non è responsabile della sottrazione di denaro e di oggetti di valore.

 

Come comportarsi nel reparto di degenza

All'arrivo in reparto il personale infermieristico cura l'accoglienza, fornisce le prime informazioni sull'organizzazione interna e accompagna il malato nella sua stanza di degenza. Al momento del ricovero è utile informare il personale di assistenza dell'indirizzo e del recapito telefonico di familiari o conoscenti ai quali fare riferimento per eventuali comunicazioni. E' inoltre necessario trasmettere il nome del proprio Medico Curante per permettere uno scambio di informazioni con i Medici dell'Ospedale.
Nell'Unità Operativa è vietato:

  • fumare
  • usare il telefono cellulare
  • tenere o assumere sostanze alcoliche (possono interferire con la terapia prescritta).

 

 

Gli orari di visita

All'ingresso di ciascuna Unità Operativa sono esposti i cartelli che riportano gli orari per la visita ai ricoverati. E' necessario rispettare scrupolosamente gli orari di visita per garantire la quiete dei pazienti e consentire agli operatori di fornire un migliore servizio ai degenti. Per esigenze particolari ci si può rivolgere al/la caposala.

 

 

Personale ospedaliero

In Ospedale si incontrano molti operatori che si possono identificare dal cartellino di riconoscimento dove sono riportati nome, cognome e qualifica; qualora questo manchi è possibile chiedere al personale di qualificarsi, segnalando il fatto anche al responsabile della struttura.

 

 

Consenso informato

Ogni trattamento sanitario è volontario. Ci si può rifiutare di essere sottoposti ad accertamenti, ad interventi o a trattamenti sanitari, a condizione che venga sottoscritta una dichiarazione liberatoria.
Nei casi in cui il medico debba intervenire d'urgenza tenterà comunque di informare il malato. Solo nel caso in cui lo stesso si trovi in stato d'incoscienza, la legge prevede che il medico comunque agisca in assenza di consenso nell'interesse superiore del paziente.

 

Dimissione

Al momento della dimissione viene rilasciata documentazione da consegnare al proprio Medico di Medicina Generale, che contiene informazioni sulle indagini diagnostiche effettuate e sulla terapia in corso da continuare eventualmente anche a domicilio.Tutta la documentazione (clinica e iconografica) relativa al ricovero è disponibile a richiesta, secondo quanto previsto dall'apposito Regolamento (si veda il capitolo "Cartella Clinica - tenuta e rilascio").
Il ritorno a casa è previsto con mezzi propri da parte dell'utente. Solo in particolari casi, su motivata richiesta del Medico dell'Unità Operativa, è possibile il rientro a domicilio con ambulanza. In tutti gli altri casi è possibile richiedere ugualmente il rientro a domicilio con un mezzo di soccorso, fatta salva la disponibilità dello stesso e con pagamento delle spese previste da parte del richiedente. Alla dimissione è necessario non dimenticare di ritirare la documentazione personale consegnata al momento del ricovero.

 

Informazioni in caso di decesso di un congiunto

La denuncia di morte viene inoltrata al Comune di residenza dall'Ospedale stesso. Per la consegna dei vestiti, i Familiari possono far riferimento direttamente al personale della cella mortuaria che avrà cura di vestire la Salma per l'esposizione. Alcuni servizi resi richiedono una partecipazione alla spesa degli utenti.



Ospedale Borgo Trento
Per informazioni telefonare: 045 8122168

Ospedale Borgo Roma
Per informazioni telefonare: 045 8124320.

 

LA BANCA DEI TESSUTI

Donazione e trapianto di organi e tessuti

In base alla legge n. 91 del 1999 e al decreto ministeriale 8 aprile 2000 i cittadini possono esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti attraverso una dichiarazione scritta. La possibilità di trapiantare organi e tessuti prelevati da una persona deceduta ad altra che ha necessità di essere curata è una grande opportunità: attraverso il trapianto è possibile salvare e migliorare la qualità di vita di molti pazienti. Per avere informazioni ci si può rivolgere a:



Ospedale Borgo Trento
All'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Ospedale Borgo Trento dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.15 alle ore 12.15

Ospedale Borgo Roma
All'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Ospedale Borgo Roma dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.45 alle ore 12.45.