Ritorna ad una visualizzazione normale
 

La dignità sopravvissuta

Invia ad un amico
stampa
 
La dignità sopravvissuta

Data: 2 marzo 2016
Sede: Centro Marani, Aula Convegni
Orario: 14.30-18.30

Il concetto di “Dignità della persona” sembra assumere nella nostra società il connotato di u vestito vecchio e impolverato da togliere dall’armadio e ravvivare un po’.
In realtà il concetto di dignità oggi alla luce delle nuove tecnologie e dei progressi scientifici e medici impongono alle persone malate di fare i conti in alcuni casi con nuovi modi di vivere, senza rinuciare alla propria qualità di vita e quindi alla soddisfazione della propria persona e della propria vita.
Dignità è legata al concetto di ben essere e utilità. E questa la strada che dobbiamo aiutare a percorrere a tutti que pazienti che a causa di una loro invalidità e fragilità dovuta a malattia devono percorrere per avere una buona qualità di vita.
La dignità e il dolore sono categorie essenziali nelle quali possono riflettersi la dignità ferita e la dignità recuperata. Il prendersi cura del paziente ne è la parola chiave. L’ascolto e il dialogo permettono di considerare I malati nella loro soggettività e interiorità, ma anche nella loro corporeità vissuta.
Questo progetto con approccio multidisciplinare e multiprofessionale desidera mettere a disposizione dei partecipanti l’esperienza acquisita in Azienda su alcune delle principali fragilità acquisite per malattia o per condizione fisiologica legata all’età e il loro recupero.

3 Crediti ECM, Provider SSPI, AOUI Verona

Destinatari
250 Partecipanti: TUTTE LE PROFESSIONI

INFORMAZIONI

  • E’ possibile iscriversi facendo pervenire la scheda allegata anche per via fax
  • Sono accolte le iscrizioni che giungono per prime fino ad esaurimento posti
  • Possono partecipare sia i dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona che esterni
  • La quota di partecipazione per esterni è Euro: 30,00

Segreteria Organizzativa
Tiziano Perusi, SSPI, tel 0458123527,
fax 0458123587,
mail: personalizzazione.cure@ospedaleuniverona.it

Responsabili Scientifici
Chiara Bovo, Direttore Sanitario, AOUI Verona
Viviana Olivieri, Formatore, SSPI, AOUI Verona Professionalità e l’Innovazione, AOUI Verona
Corrado Vassanelli, Direttore Cardiologia, AOUI Verona